SVEGLIAMI, CAPITANO!

svegliami-capitano

Eterno notte
Nulla di nuovo neanche qui su questo fronte, capitàno,
Gente ammazza altra gente che risponde al fuoco
E ne ammazza altra che risponde al fuoco
E che si spara per sbaglio ammazzandosi,
Nella migliore delle ipotesi
Ferendosi in modo grave.
Dispersi?
Diversi.
Per il resto, capitàno, Tutto scorre.
Guardi dalla finestra se crede che io dica fandonie.
Quanto manca all’alba, capitàno, lei lo sa?
Ho l’orologio fermo e non so leggere il cielo.
Vado a dormire, mi svegli.
Mi svegli se succede qualcosa di interessante e scriva.
Scriva una lettera alla sua ragazza, capitàno.
Le dica-accetti il mio stupido consiglio-che l’ama,
Che è bellissima, che muore di paura e che ritornerà.
Guido Catalano

Questo post è stato scritto dall’attore Daniele Paoloni

Lo incontro spesso. So che viene dagli Abruzzi che è nato nell’ormai lontano ’82 e pare sia un attore.  Dal 2008 al 2010 frequenta l’Actor’s Center di Michael Margotta focalizzandosi sul metodo Stanislavskij-Strasberg. Successivamente partecipa ad un percorso di studi guidato da Cristina Pezzoli e Letizia Russo. Come attore è stato diretto da Alessandro Preziosi, Andrea Baracco, Cristina Pezzoli, Paolo Zuccari, Antonio Ianniello, Danilo Nigrelli, Dacia Maraini, Francesco Colombo e Gigi Proietti. Dal 2013  inoltre collabora come regista assistente al fianco di Paolo Zuccari. Suona la chitarra da spiaggia e gli piace cantare. Salutatemelo quando lo incontrate.